Il Natale e i suoi piatti

Il Natale è alle porte e anche le tavole pian piano si stanno riempiendo di gustosi piatti.

A farne da rz4e troviamo il panettone, che conclude ogni pasto come un vero dolce sa fare. Dietro a questo soffice dolce si narra una leggenda che ne racconta la sua nascita. Siamo in una città grigia e nebbiosa, Milano e tra i suoi vicoli vive Toni, giovane e intraprendente che lavora presso la corte del Duca Lodovico come lava piatti. E’ a questo ragazzo che si deve la nascita del panettone, legata proprio alla cena di Natale. Il 25 dicembre si stava svolgendo alla corte del Duca la regale cena natalizia, e nelle cucine si stava bruciando il dolce che i cuochi avevano pensato per la serata. L’esuberanza di Toni lo spinge a realizzare spontaneamente, con l’avanzo della pasta non bruciata, un dolce composto di zucchero, uova, cedro candito e uvetta.

Un dolce povero, nato da avanzi e chiamato “El pan de Toni”, successivamente battezzato appunto come Panettone.

panettone_artigianale_classico

Ogni città ha il suo tradizionale panettone, con le rispettive rivisitazioni e ricette tipiche. Nella nostra città di Padova viene realizzato un panettone con metodi e tempistiche artigianali , nato da un progetto sociale in collaborazione con la Pasticceria Giotto e dai pasticceri detenuti nella casa di reclusione di Padova.